Punti Marma Marmabhyangam

marmas-points

Introduzione

Il seminario sul massaggio dei punti marma ha lo scopo di approfondire la conoscenza di una tecnica di massaggio dell'Ayurveda utilizzata da millenni ma che solo in tempi recenti è stata introdotta in Occidente. Con un'adeguata preparazione, questa tecnica può essere aggiunta ai vari tipi di massaggio offerti dagli operatori di trattamenti bio-naturali nell'ambito di un Centro Benessere o nell'attività privata.
I partecipanti apprenderanno la localizzazione corretta dei punti, le diverse tecniche per stimolare i marma, il trattamento dei punti vitali per alleviare disturbi come: rinite, disturbi mestruali, lombalgie, mal di testa, problemi digestivi, disturbi della vista.

Marma, i punti vitali del corpo, dove la coscienza incontra la materia.

punti marmaIl principio guida dell'Ayurveda è quello di armonizzare i ritmi corporei con quelli della natura in modo da assicurare una condizione di buona salute e prevenire l'insorgere di malattie. Uno dei modi per creare questo equilibrio è il massaggio dei punti marma chiamato "marmabhyanga".
Il trattamento dei punti marma agisce sul corpo/mente/spirito, va molto al di là della dimensione fisica e arriva a penetrare il corpo a un livello più profondo, il livello in cui avviene la vera guarigione.

Marma è un termine in sanscrito che significa nascosto o segreto, Sushruta, il padre della chirurgia, nel suo trattato Sushruta Samhita risalente a circa 5000 anni fa, definisce i marma come i punti dove si uniscono due o più tipi di tessuti: muscoli, vasi sanguigni, legamenti, ossa, articolazioni.

Questi punti sono la sede principale della forza vitale, il Prana che pervade ogni parte del corpo. Possono anche essere descritti come la congiunzione di Vata, Pitta e Kapha, i costituenti corporei o i punti dove si incontrano Sattva, Rajas e Tamas, le qualità della natura e della mente, sono i punti che possono essere usati per guarire o per nuocere. Mentre un medico o un operatore usano questi punti per promuovere la salute, un guerriero può usare gli stessi punti per danneggiare un nemico.

Nel Sharira Sthana, il VI capitolo del Sushruta Samhita, sono citati in dettaglio i 107 punti marma presenti nel corpo, il numero relativamente limitato li 9842821512rende più facili da ricordare e semplifica il lavoro rispetto al migliaio di punti che vengono trattati nell'Agopuntura Cinese.

L'Ayurveda distingue i marma in maggiori e minori, i punti maggiori corrispondono ai sette chakra, mentre i punti minori sono disseminati su tutto il corpo.
Come nell'agopuntura, per determinare la posizione e la grandezza dei punti si usa una misura (anguli) che corrisponde allo spessore di un dito della persona. Molti punti marma sono più grandi rispetto a quelli dell'agopuntura e questo li rende più facili da localizzare.

I punti marma influenzano i chakra, la salute fisica, i dosha, le qualità della mente, influenzano inoltre il piano spirituale perché possono essere considerati il punto d'incontro fra eternità e relatività, fra Coscienza e materia. Il marmabhyanga aiuta a sviluppare la salute e la longevità del corpo e della mente, assicura il normale flusso ed equilibrio degli ormoni, dei fluidi, dei fattori immunitari. In generale lo scopo del massaggio dei punti marma è quello di stimolare gli organi e i sistemi corporei.


Il massaggio dei marma ha i seguenti benefici principali:

  • migliora il funzionamento del sistema nervoso,
  • favorisce il nutrimento del corpo,
  • promuove una buona qualità del sonno,
  • aumenta o mantiene la stabilità della salute.

Una sessione di massaggio dei marma preceduto da un massaggio generale su tutto il corpo dura dai 60 ai 90 minuti durante i quali l'operatore stimola tutti i 107 punti o concentra l'attenzione su un gruppo di marma secondo l'esigenza della persona.
I punti vengono stimolati con uno o più dita secondo la grandezza del punto. Cominciando con un tocco leggero si aumenta gradatamente la pressione fino a che sia gradevole per chi la riceve. Il movimento può essere circolare in senso orario e antiorario o lineare di strofinamento sulla zona del marma, in questo modo si stimolano le energie e si eliminano i blocchi che ne impediscono il flusso. L'esperienza è di profondo rilassamento e allo stesso tempo tonificante.


Programma delle Lezioni

Primo Giorno

Apertura corso, presentazioni, presentazione dei due trattamenti insegnati, Indicazioni e controindicazioni. Indicazioni per oli specifici da utilizzare. Dimostrazione pratica e scambio del Massaggio Ayrvedico rilassante - purificante, Samvahanam.

Secondo Giorno

Teoria: Le stazioni linfatiche, il loro funzionamento e la localizzazione nel corpo, la circolazione linfatica.
Dimostrazione del Massaggio Ayurvedico Linfodrenante Phenakam. Pratica e scambio, dei massaggi ayurvedici Samvahanam e Phenakam.

Pratica e scambio dei massaggi ayurvedici Samvahanam e Phenakam. Spazio dedicato alle domande degli allievi. Condivisione della pratica. Consegna attestati.


Insegnanti

Dr. Vaidya Swami Nath Mishra

Swami Nath MishraE’ nato a Faizabad (Uttar Pradesh – India) nel 1958. Attualmente risiede a Milano (Italia) dove insegna e svolge il ruolo di Direttore e Responsabile della sezione Ayurveda della "Scuola Ananda Ashram" di Milano. Tiene corsi e seminari residenziali anche a Roma, Torino, Trieste, Venezia, Bergamo, Genova, Palermo, Montecatini ed in altre parti d'Italia. Laureato (B.A.M.S) in Medicina Ayurvedica nel 1982 presso "Ahimsa Ayurvedic College" di New Delhi, riconosciuto da "Central Council of Indian Medicine" (Istituto Governativo Indiano), ha conseguito successivamente i titoli di M.Sc. e Ph.D. (Dottorato) in Ayurveda, Meditazione e Yoga. E' regolarmente iscritto all’Albo nazionale dei Medici in India (Delhi Bharatiya Chikitsa Parishad). E’ esperto in Diagnosi del polso (Nadi Nidan), Purvakarma, Terapia del Panchakarma e Alimentazione. Dal 1986 al 1993 ha lavorato come Medico Ayurvedico presso il "Sethi Medical Centre" di New Delhi. Dal 1993 al 2003 è stato Docente di Ayurveda presso il "Chandra College" dell’Università "Sri Lal Bahadur Shastri Rashtriya Sanskrit Vidyapeeth" a New Delhi. Dal 2003 ricopre la carica di Direttore aggiunto e Primario presso la "Raseshwar Yoga – Ayurveda & Anusandhan Kendra" a New Delhi ed è responsabile medico (C.M.O.) presso "Ayurvedic Panchakarma Centre" a Rishikesh (India). Nel periodo dal 1991 ad oggi ha pubblicato 20 libri di medicina ayurvedica e naturopatia oltre centinaia di articoli su riviste specializzate indiane . In Italia è uscita la prima edizione del suo libro “L’essenza dell’Ayurveda Classico” edito dalla Scuola Olistica Ananda Ashram di Milano. E’ stato nominato Membro a vita della "All India Ayurveda Congress" (Vishwa Ayurveda Parishad), stimata associazione nazionale indiana della medicina ayurvedica

Satyaranjan Paul (Shubhaji)

shubhaji 1E’ nato a Kolkata (Calcutta, India) nel 1962. Dopo il diploma in ambito economico, ha iniziato gli studi nello Yoga - Meditazione e nell’Ayurveda, frequentando la Scuola Seva Dharma Mission a Varanasi in India. Ha maturato una trentennale esperienza di Yoga e Meditazione secondo gli insegnamenti ricevuti direttamente dal Maestro Shrii Shrii Anandamurti. Pratica e insegna Yoga, Meditazione, Ayurveda e trattamenti Ayurvedici in corsi e seminari sia in Italia che all'estero. Nel 1981 - come missionario - ha iniziato a viaggiare in India sia per diffondere la filosofia e la pratica di Tantra, Yoga e Meditazione, che per progetti sociali, guidato direttamente dal Maestro Shrii Shrii Anandamurti. In particolare ha curato l'apertura e la gestione di orfanotrofi e la distribuzione dei pasti alla popolazione. Con gli stessi obiettivi dal 1984 al 1999, ha viaggiato per quasi tutta Europa, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Paraguay e Sud est Asiatico (Singapore, Filippine, Indonesia, Thailandia, Malesia). Nel 2000 ha fondato a Milano l'Associazione Ananda Ashram (L'eremo di Beatitudine), di cui è tuttora Presidente e responsabile. Ananda Ashram è una Scuola Olistica e un centro di aggregazione per tutte le persone che condividono il desiderio di ricerca e che hanno fatto della crescita spirituale l’obiettivo della loro vita.

Informazioni

ISCRIZIONE

Calendario 2016/2017

Date:

03-04 Giugno 2017

 

Luogo:
via Prandina, 11 e 25

 

Quota di partecipazione:
€ 225,00 +
€ 25,00 Tessera Associativa. Quota comprensiva di materiale didattico e Attestato di Frequenza

 

Modalità di pagamento: 
Acconto € 100,00 all'iscrizione, il saldo deve essere versato ad inizio Corso.

 

Partecipanti:
Al fine di svolgere un lavoro completo e soddisfacente il numero dei partecipanti è limitato.

 

VOLANTINO