Ayurveda e Massaggio Ayurvedico in Svizzera

Shirodara

Elenco dei Trattamenti che si effettuano:

  • Abhyangam
  • Shirodhara
  • Snehana
  • Swedana
  • Pindasweda
  • Garbhayangam
  • Balabhyangam
  • Neerabhyangam
  • Srotabhyangam
  • Dieta ayurvedica
  • Consulenze ayurvediche

 

 

Sede Svizzera e Canton Ticino:

Centro Ayurveda
Ticino Via Cantonale 43/C, CH 6963
Pregassona, Svizzera
Tel.: 0919426579 - Cell.: 0796845877

 

 

L'Ayurveda è un metodo di cura naturale che ha avuto origine migliaia di anni fa in India, esso non appartiene solamente all'India, è una scienza della salute che si basa su principi universali. L'Ayurveda è un vero e proprio stile di vita, ciò è suggerito dal significato etimologico del termine Ayurveda: "Conoscenza o Scienza della Vita".
L'obbiettivo principale dell'Ayurveda è quello di conoscere la vita e conservare l'integrità dei suoi componenti: corpo, mente e anima.
E' una scienza medica antica che può essere considerata complementare alla medicina moderna. L'Ayurveda insegna che tutte le malattie colpiscono sia il corpo che la mente e che questi due aspetti non devono mai essere considerati separatamente. Accanto ad una visione olistica della vita, l'Ayurveda raccomanda un approccio globale, che include psicologia, genetica, sessualità, alimentazione, relazione con sé e con il mondo, proponendo cioè un modello di salute legato allo "stile di vita".
Consciamente o inconsciamente trasgrediamo le regole che riguardano l'alimentazione, il ritmo di vita giornaliero, il bisogno di riposo, cose fondamentali per il corpo umano, facilmente dimentichiamo di dare valore alla nostra esistenza che potenzialmente è perfetta. Questo atteggiamento è autodistruttivo, ma ce ne rendiamo conto solo quando il corpo inizia ad ammalarsi. La malattia si manifesta in un campo fertile creato dallo squilibrio tra corpo – mente - anima.
Le quattro principali esperienze dell'uomo secondo la filosofia ayurvedica sono:

  • Dharma esperienza psico-spirituale
  • Artha esperienza psico-fisica
  • Kama esperienza puramente fisica
  • Moksa esperienza puramente spirituale (salvezza)

Se ignoriamo la necessità di avere tutte queste esperienze in modo equilibrato, il corpo (veicolo della mente e dell'anima), si ammalerà e in questo modo verrà sprecata l'occasione offerta dalla vita.
L'Ayurveda rappresenta un approccio dharmico alla salute e al vivere quotidiano, la vita vissuta secondo il Dharma è la base di tutti i trattamenti ayurvedici, dei regimi e stili di vita ayurvedici.
L'azione dharmica dà pace e felicità interiori e permette di seguire la pratica spirituale, l'azione contraria al Dharma, anche se può dare dei vantaggi esteriori momentanei, restringe la coscienza e produce uno stato di offuscamento e di agitazione della mente. Tutti nella vita cercano la pace e la felicità, e alla fine questa ricerca riconduce l'individuo sulla strada del Dharma e dei benefici che essa comporta.
Una delle leggi dharmiche più importanti è la legge del Karma che si può sintetizzare con la famosa massima "ciò che semini raccogli", nel senso che nella vita prima o poi bisogna sperimentare il frutto delle proprie azioni.
Un altro principio dharmico molto importante che riguarda la sfera dell'etica è Ahimsa o "non-violenza". Ahimsa è alla base del consiglio ayurvedico di preferire una dieta vegetariana; il cibo, così come il lavoro o la professione che scegliamo nella vita, dovrebbero seguire un'energia d'amore e non provocare danno ad altre creature e all'ambiente. In un mondo in cui tutto si sta globalizzando - problemi economici, ambientali, cultura, sviluppo compatibile, ecc. - risulta sempre più evidente che non è possibile avere successo nella vita o raggiungere la saggezza a spese degli altri e dell'ambiente in cui viviamo.
L'Ayurveda, così come lo Yoga, raccomandano la pratica giornaliera di canti (mantra) e meditazione per invocare la pace, trasmettere la forza della non-violenza e la sua grande energia curativa.
Seguire in maniera corretta i principi ayurvedici può aiutare a mantenere a lungo la giovinezza e migliorare la propria salute.

 

Natura universale dell'Ayurveda
L'Ayurveda non è patrimonio esclusivo di una sola cultura o di un solo paese, non è prerogativa di una sola religione, non appartiene a un solo periodo storico. Poiché tratta di fenomeni inerenti alla natura ha un valore universale e un atteggiamento molto aperto nei confronti degli influssi che provengono da differenti culture. Le medicine e le diete possono variare, ma i principi che ne sono alla base sono sempre gli stessi, perciò si può considerare l'Ayurveda un "Patrimonio dell'Umanità".
Molte ricerche scientifiche sono state fatte e sono in corso per avvalorare con metodi moderni quel che è detto nei trattati di migliaia di anni fa, sia per quel che riguarda l'efficacia terapeutica dei preparati e dei trattamenti - l'aspetto esteriore della medicina ayurvedica - sia per l'efficacia dei trattamenti "interiori" come la meditazione, che riportano la consapevolezza individuale a ricordare l'origine illimitata e autosufficiente della vita, da questo ricordo dipende l'esperienza della felicità, lo scopo principale della vita.

 

Ayurveda e Massaggio Ayurvedico
"Una carezza sull'anima"

ayurveda scritta

Il massaggio
Il massaggio ayurvedico, chiamato tradizionalmente abhyangam, è eseguito su tutto il corpo con olio caldo, fra i trattamenti usati in Ayurveda è certamente il più conosciuto. A parte il fascino esotico esercitato sull'immaginario collettivo da qualcosa che giunge dall'Oriente... esistono i notevoli risultati terapeutici riscontrabili in poche sedute, l'efficacia in campo estetico e l'estrema piacevolezza del trattamento.
Si utilizzano oli caldi preparati con erbe secondo formulazioni antichissime, si differenzia il tipo di olio e la tipologia del massaggio in base alla costituzione e agli squilibri del cliente:

  • Samvahanam abhyangam, massaggio rilassante
  • Anulom, Vilom, Vartul abhyangam, massaggio vascolare
  • Phenakam, massaggio linfodrenante
  • Sandhi abhyangam, trattamento articolare
  • Marmabhyangam, massaggio sui punti vitali
  • Shirodhara, olio caldo medicato che cola sulla fronte
  • Potali / Othadam, massaggio con sacchetti di erbe inzuppati nell'olio caldo
  • Udgharshanam, massaggio a secco con farine e polveri d'erbe

Fra gli effetti immediati del massaggio si può notare il dissolversi delle tensioni, la sensazione di benessere e vitalità, la stimolazione della circolazione sanguigna, il drenaggio linfatico con conseguente ossigenazione di tessuti e cellule ed eliminazione di tossine.
E' particolarmente efficace per dolori articolari e muscolari, patologie digestive, insonnia, stress, guarigione da ferite, obesità, vista, stanchezza fisica e intellettuale, potenziamento delle difese immunitarie.

Una domanda ricorrente è:
"Che differenza c'è tra il massaggio ayurvedico e gli altri massaggi?"
Per fare qualunque tipo di massaggio le manovre sono sempre le stesse: strofinamenti, impastamenti, percussioni, sfioramenti, ecc. Nel caso del massaggio ayurvedico, a parte i millenni di storia che ha alle spalle, si tratta di un'arte sottile che non è soltanto abilità, ma piuttosto amore. Prima si impara la tecnica e in seguito, con il tempo e la pratica, la tecnica si dimentica arrivando a percepire e creare i movimenti attraverso il sentimento. Quando si conosce profondamente il massaggio, il 90% del lavoro si fa attraverso l'amore e il 10% attraverso la tecnica. Basta il contatto perché il corpo si rilassi, se c'è un sentimento di amore e comprensione per la persona che si massaggia, se si è riconoscenti per la fiducia e per il fatto che la persona ci lascia agire su di lei con la nostra energia, allora l'impressione sarà quella di suonare uno strumento musicale, il corpo intero diventerà uno strumento per creare armonia. Non soltanto la persona massaggiata, ma anche chi massaggia sarà rilassato ed entrambi entreranno in uno stato meditativo.


Il massaggio ayurvedico è composto da una serie di pratiche diverse in grado di ridare una nuova vitalità anche al fisico più provato e di rimuovere i blocchi energetici.


L'operatore sceglie i movimenti più efficaci per il paziente, in modo da alleviare lo stress, l'insonnia, la depressione, la stanchezza cronica, i dolori di varia origine, oltre ad aiutare il rinnovamento dei tessuti del corpo e riequilibrare il funzionamento degli organi interni.
Gli effetti benefici del massaggio continuano con una generale sensazione di rilassamento che invade immediatamente il corpo, primo passo perché l'organismo possa rigenerarsi. Un altro effetto immediatamente riscontrabile è il miglioramento dell'aspetto cutaneo, grazie all'eliminazione delle cellule morte superficiali, la pelle diventa più vellutata e tonica, più ricettiva all'assorbimento delle sostanze nutritive, infine, il massaggio ayurvedico è ottimo per trattare la cellulite grazie all'azione di stimolo sulla circolazione. In genere la seduta di massaggio dura circa un'ora.
Massaggiando si pensa solo a massaggiare, in silenzio, e non basta accontentarsi di un "tocco fisico", si stabilisce un'unione profonda fra chi opera e chi riceve il massaggio, come se l'anima penetrasse nel corpo dell'altro sciogliendo le tensioni più intense.
Per questo il massaggio ayurvedico è stato definito anche: "una carezza sull'anima".

"Poiché nei tempi antichi l'Ayurveda è stato concepito e insegnato da alcuni saggi, certi studiosi sostengono che l'Ayurveda ha un inizio.
In effetti non è così, non si conosce un periodo in cui l'Ayurveda non fosse esistente e dopo il quale venne alla luce.
Come il calore del fuoco e la liquidità dell'acqua, l'Ayurveda o scienza della vita è cosa innata e per esistere non ha bisogno di alcuno sforzo da parte degli esseri umani".
Charaka Samhita 30.27

 

Note:

 

Articoli correlati (da tag)

Altro in questa categoria: « Dove Siamo